Il "progetto Confabitare donna"

Confabitare si tinge di rosa.

In occasione dell’8 marzo l’associazione dei proprietari immobiliari guidata da Alberto Zanni lancia il “progetto Confabitare donna”, fucina di idee e iniziative per sostenere e valorizzare il ruolo delle donne che operano nel settore immobiliare. Con questa iniziativa intendiamo incentivare sempre più il ruolo delle donne all’interno della nostra associazione – continua Zanni - e, più in generale, nel settore della casa dove operano fior di professioniste, non sempre considerate quanto meritano. Confabitare, al riguardo, ha sicuramente le carte in regola: tante sono le donne che ricoprono incarichi all’interno della nostra associazione.

Ma le quote rosa non c’entrano, da noi conta solo la meritocrazia”. Come ricorda Zanni, a Bologna il 46,7% dei proprietari immobiliari è di sesso femminile.

Di qui l’idea di varare Lo sportello Donna, attivo tutti i giorni feriali, presso la sede di Bologna, Via Marconi 6/2- Tel. 051/270444- per fornire consulenze gratuite in campo tecnico, fiscale, legale e condominiale alle donne proprietarie che si trovano a dover affrontare, spesso da sole, i tanti problemi relativi al pianeta casa.





Post recenti
Archivio