GIOCANDO SI IMPARANO I DIRITTI.

a cura dell'Ufficio Stampa AD Communications di Deborah Annolino



Unicef Bologna in occasione del trentennale della Convenzione ONU sui Diritti dell'Infanzia confeziona la nuova versione de "Il gioco dell'Oca":


GIOCANDO SI IMPARANO I DIRITTI.


Il gioco da tavola e il Libro “Bambini al tempo del Lockdown” protagonisti della mostra in Sala Borsa dal 23 novembre al 4 dicembre 2021 alla presenza delle massime autorità civili e religiose.


“Il diritto di essere ascoltati”, “Il diritto ad essere protetti”, il diritto di sviluppare le proprie capacità individuali o ancora di giocare. Unicef Bologna promuove la conoscenza dei diritti sui Fanciulli, riscrivendoli sui sentieri del noto gioco da tavola: quello dell’oca. Nasce un tabellone esclusivo - segnato dai Diritti fondamentali dell’Infanzia e dell’adolescenza - con cui piccoli e grandi potranno imparare giocando.


Il Comitato provinciale Unicef prosegue così la campagna di sensibilizzazione sulla tutela dei bambini, in previsione del 27 maggio data del trentesimo anniversario della ratifica della Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza da parte dell'Italia. La Convenzione è il trattato sui diritti umani maggiormente ratificato al mondo: a oggi sono 196 i paesi che l'hanno ratificato. Quale strumento migliore per avvicinare i bambini ad un tema così importante se non il gioco da tavola ristampato in una edizione speciale grazie al sostegno di alcune aziende bolognesi.


“Attraverso Unicef – dichiara il presidente Raffaele Pignone – lanciamo questa nuova idea, volta a tenere alta l’attenzione sulle problematiche civili, economiche, sociali infantili offrendo a piccoli e grandi l’opportunità di riflettere sull’importanza dei diritti fondamentali. Ci rende felici sapere che centinaia di copie stanno già allietando le giornate dei pazienti pediatrici del Sant’Orsola, del Rizzoli, dell’Ospedale Maggiore e di altri nosocomi di Bologna nei quali il gioco arriverà proprio in questi giorni. Inoltre è in distribuzione alle 19 “Scuole Amiche” dell’Unicef e successivamente arriverà a tutte le scuole elementari e medie (se ci saranno abbastanza copie) sempre della provincia di Bologna.


Ringrazio il Comune di Bologna e i sostenitori senza i quali non sarebbe stata possibile la stampa del gioco di oltre 25 mila copie con cui raggiungere tantissimi bambini. In particolare, ringrazio il Consorzio Ospedaliero Colibrì, SABO Ammortizzatori e CRA Villa Giulia” - conclude il Presidente Pignone.



Il gioco da tavola sui Diritti dei Bambini arriva dopo il successo del libro “Bambini al tempo del lockdown”: una raccolta di disegni, poesie e racconti a testimonianza delle difficoltà vissute dai più piccoli durante il lungo periodo della Pandemia. Il libro rimane sempre disponibile da acquistare nelle librerie e online, sul sito Unicef e della Pendragon Editore. Primo evento in cui saranno protagonisti sia il gioco da tavola sia il libro sarà la mostra organizzata dalla stessa Unicef Bologna nella Biblioteca della Sala Borsa dal 23 novembre al 4 dicembre 2021. La mostra sarà inaugurata martedì 23 novembre alle ore 12 alla presenza dei volontari Unicef e dell’Arcivescovo di Bologna Mons. Matteo Maria Zuppi che ha firmato la prefazione del libro Unicef.


Per informazioni collegarsi al sito https://www.unicef.it/bologna

Per ordinare una o più copie del libro scrivere a ordini@pendragon.it o a comitato.bologna@unicef.it


Ufficio Stampa AD Communications

Deborah Annolino

d.annolino@adcommunications.it

+39 347.4072574

www.adcommunications.it

Piera Pastore

pierapastore.press@gmail.com

+39 3275793739

Post recenti
Archivio
Il Mondo che c'è – Bologna  – Reg. Tribunale di Bologna n. 8441  del 10/11/2016  – Privacy Policy