Non ce n'è Coviddi

Il siparietto della signora Angela dalla spiaggia di Mondello è stato un po' il tormentone dell'estate. Un tormentone anomalo, della quale Angela si è pentita per le critiche ricevute.

In realtà si è trattato di un momento di teatro involontario, nel quale sono state tratteggiate alcune caratteristiche tipicamente italiane. Vivere il presente come un “qui e ora” spensierato, nell'incapacità di pensare davvero al futuro, ha animato il “a settembre ci penseremo, ci chiuderemo tutti in casa”. In questi mesi alcuni remix hanno girato in rete; geniale a mio parere il lavoro fatto su “Non c'è” della Pausini.

Innumerevoli i meme, e i tatuaggi fatti con l'effigie di Angela. Un momento che, nella sua incosciente spontaneità, è sfuggito di controllo alla protagonista, che ci ha così regalato una bella “istantanea italiana” da Mondello.















Post recenti
Archivio
Il Mondo che c'è – Bologna  – Reg. Tribunale di Bologna n. 8441  del 10/11/2016  – Privacy Policy