IL GIARDINO POETICO DEL TEATRO DEI 25 AL CENTRO FOSCHERARA

July 2, 2018

Il Teatro dei 25, compagnia teatrale con sede in via G. C. Abba 6/a (quartiere Savena, a Bologna) quest'anno, nell'ambito della rassegna estiva Bologna Estate 2018 promossa dal Comune di Bologna, propone "Il Giardino poetico". Si tratta di una serie di incontri partita il 29 giugno sul tema dei classici antichi e moderni, a cura del prof. Federico Cinti, filologo, poeta e attualmente insegnante presso il Liceo Scientifico L. Da Vinci di Casalecchio. Il prof. Federico Cinti pubblica regolarmente (con il mio contributo pratico, poiché attualmente è purtroppo non vedente) le sue poesie su questo blog:

https://federicocinti.blogspot.com/ 

 

La rassegna (il cui programma è indicato nella locandina allegata), è dedicata al tema del viaggio, dai classici ai giorni nostri. Abbiamo scelto di adottare un tono divulgativo, affinché il tema potesse essere alla portata di tutti. Inoltre, abbiamo pensato di declinarlo ogni giorno in due modalità diverse. Su ciascun tema abbiamo offerto infatti, nella stessa giornata, due incontri di circa 45-50 minuti. Nell’incontro avuto luogo il 29 giugno alle 18,30 abbiamo proposto un appuntamento definito "per ragazzi", ma in realtà pensato anche per persone non madrelingua. Lo scopo era quello di avvicinare ai classici tutte quelle persone di cui non diamo per scontata alcuna conoscenza letteraria o linguistica.

Alle 21 l'incontro ha assunto un tono lievemente più formale. Il racconto del prof. Cinti è stato integrato dalle letture a cura dell’attrice Silvia Fantechi. I primi due testi letti erano tratti da un poema scritto dallo stesso prof. Cinti sul tema del viaggio degli Argonauti, capitanati da Giasone (ora disponibile nel suo blog). Successivamente sono stati letti brani da Iliade, Odissea ed Eneide. Le letture sono state accompagnate da sonorità originali e profonde, in primo luogo il suono del gong. In entrambi gli incontri, l’aspetto più emozionante è stata l’atmosfera che si è creata, quasi a rievocare la modalità originaria della narrazione nell’epoca classica. Il poeta,  aedo o narratore, in questo caso Federico, nelle piazze raccontava le storie dei miti e degli eroi accompagnato da strumenti quali la lira o la cetra, al pubblico che lo ascoltava rapito. Terminata l’esposizione del prof. Cinti, il pubblico gli ha rivolto domande o ha condiviso con lui le proprie riflessioni. Molto apprezzato è stato il suo approccio, esauriente ma anche divulgativo e gioviale, che ci mostra quanto siano attuali oggi i classici, testi senza tempo che ci parlano sempre di noi, di oggi. Come ricordava Federico in una citazione, in fondo sono “più attuali del giornale di oggi, che parla dei fatti di ieri”.

I prossimi appuntamenti saranno il 13 e 14 luglio, con i viaggi di Dante e Marco Polo, poi il 20 e 21 luglio con il senso del viaggio, dei luoghi e del limite negli autori più moderni, Leopardi, Pascoli, Montale e Calvino.

Per informazioni più dettagliate potete consultare le seguenti pagine:

Facebook,  Il Giardino poetico

Web (con i contenuti più dettagliati dei diversi incontri): http://www.bolognaestate.it/il-giardino-poetico

I video allegati sono stati registrati il 9 giugno presso la sede del Quartiere Savena in occasione della presentazione delle iniziative di Bologna estate 2018 in questo quartiere. Premettiamo che l'audio è molto basso.

https://www.youtube.com/watch?v=nh4WgBsf7vk

https://www.youtube.com/watch?v=nXV0i54u0uo

 

In allegato potete trovare locandina con specifica dei successivi eventi in programma.

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Il Mondo che c'è – Bologna  – Reg. Tribunale di Bologna n. 8441  del 10/11/2016  – Privacy Policy