2 agosto 1980 - 2 agosto 2021

Testo e foto di Lorenzo Lazzari


Da quel terribile scoppio della bomba, nella sala d'aspetto della stazione di Bologna del 2 agosto 1980 son passati quarantun anni: 85 i morti 200 i feriti.

Quarantun anni di depistaggi e assordanti silenzi. Ieri mattina, nel cortile di Palazzo d'Accursio, è stata consegnata la Turrita d'oro a Paolo Bolognesi, presidente dell'Associazione vittime della Strage. Terminati gli interventi le autorità civili, militari e religiose hanno raggiunto in piazza del Nettuno i familiari delle vittime e i gonfaloni dei comuni delle regioni dei cittadini periti per percorrere in corteo Via Indipendenza e arrivare al piazzale antistante la stazione. Dopo gli interventi di rito le autorità si sono spostate nella sala d'aspetto dove sorge la lapide che ricorda la strage con i nomi di tutte le vittime, per depositare corone di fiori.

Dal binario Uno del Piazzale Est alle 11,15 è partito il treno speciale per San Benedetto Val di Sambro per commemorare le vittime del rapido 904, Napoli -Milano del 23 dicembre 1984, che furono sedici, e dell'Italicus (4 agosto1974) che mietè dodici vittime.

Una targa a ricordo del ferroviere Silver Sirotti, Medaglia d'oro al Valor Civile, per aver dato la propria vita nel tentativo, nobile e riuscito, di salvare più vite possibili è stata esposta nella sala d'aspetto della stazione di San Benedetto Val di S

Post recenti
Archivio